Cantare (Primo Levi)

Ma quando poi cominciammo a cantare
Le buone nostre canzoni insensate
Allora avvenne che tutte le cose
Furono ancora com’erano state.
Un giorno non fu che un giorno:
Sette fanno una settimana
Cosa cattiva ci parve uccidere;
Morire, una cosa lontana
E i mesi passano piuttosto rapidi,
Ma davanti ne abbiamo tanti!
Fummo di nuovo soltanto giovani:
Non martiri, non infami, non santi.
Questo ed altro ci veniva in mente
Mentre continuavamo a cantare;
Ma erano cose come le nuvole,
E difficili da spiegare.

Primo Levi, 3 gennaio 1946
(in Levi P. L’osteria di Brema, All’insegna del pesce d’oro, Milano, 1975)

Questa voce è stata pubblicata in testi. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.