L’ UDAC al “Solstizio ribelle”

Dopo gli impegni tradizionali (ma sentiti e attualissimi)
del periodo aprile maggio, un 575599_545389395499080_131250391_ngruppo di cantore e cantori ha dato il benvenuto all’estate partecipando al raduno di cori e realtà appassionate di canto popolare e di protesta, “Solstizio ribelle”. Il 22 e il 23 di giugno siamo saliti alla frazione Bovile, nel comune di Perrero, in terra occitana ed eretica, invitati dal coro “Anonima coristi” di Pinerolo, organizzatore dell’evento, col quale avevamo già scambiato alcune visite di cortesia e conoscenza reciproca alle rispettive prove.
Si è trattato di una due giorni molto intensa, tra canti, proiezioni, concerti, presentazioni di iniziative legate al mondo del canto popolare e di protesta.
Per noi dell’UDAC è stata sicuramente una nuova occasione di arricchimento, scambio e nuove amicizie: ascoltare altri gruppi (oltre all’”Anonima Coristi”, sono intervenuti il “Coro ingrato” e  il “Coro di Micene” di Milano) conoscere altre realtà con i nostri medesimi interessi e passioni, cantare con persone appena conosciute, e anche… affrontare il palco, in un contesto che ha messo insieme diversi approcci e stili  di canto collettivo, tutto questo non può farci che bene.
Ma soprattutto è positivo e gratificante che tutto questo sia avvenuto in un clima di grande allegria, accoglienza, desiderio di interagire, piuttosto che di fare confronti. Della riuscita di questo momento di festa e conoscenza reciproca non possiamo che ringraziare innanzi tutto i compomenti e le componenti dell’”Anonima Coristi”, che sono stati ottimi organizzatori e padroni di casa (oltre che degni interpreti del repertorio anarchico e di protesta, coordinati dal loro “magister” Crhistian) e ci hanno offerto ospitalità, buona cucina, un luogo accogliente e tanto entusiasmo.

 

Questa voce è stata pubblicata in eventi. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.